Destinazione: Thailandia

Informazioni


Documenti necessari

Per le persone di nazionalità italiana è richiesto passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di ingresso e almeno 2 pagine bianche libere per l’apposizione del visto. Non è necessario nessun visto d’ingresso se la durata del viaggio non supera i 30 giorni.


Vaccinazioni

Non sono richieste vaccinazioni particolari. Per chi si dovesse recare in zone rurali fuori dai classici circuiti turistici è consigliata la profilassi antimalarica.
Suggeriamo di munirsi di disinfettanti intestinali, repellenti per insetti e creme solari protettive.


Norme sulla sigaretta elettronica

In Thailandia è espressamente vietato possedere, e vedere sigarette elettroniche e le loro componenti. Chi viene trovato in possesso di una sigaretta elettronica può essere punito con una multa a cui può aggiungersi una pena fino a cinque anni di reclusione.


Valuta

L’unità monetaria è il Bath (THB). Il cambio può essere effettuato negli aeroporti, nelle banche, e nei maggiori alberghi. Gli Euro e i dollari americani sono accettati ovunque e possono essere facilmente cambiati. Orientativamente (con l’ultima pubblicazione del catalogo) 1 Euro equivale a circa 38 Bath.


Fuso orario

Rispetto all’Italia bisogna calcolare una differenza di 6 ore in più durante l’ora solare e 5 in più durante l’ora legale.


Clima

Poiché il suo territorio si sviluppa maggiormente in senso verticale, la Thailandia ha probabilmente il clima più vario di tutto il Sud-Est asiatico, influenzato dai monsoni che generano tre stagioni meteorologiche al nord, all’est ed al centro, e due sole al sud.
Nella zona centrale, settentrionale ed orientale vi è una stagione fredda (per modo di dire) che va da novembre a gennaio (ma con clima sempre caldo secco e sere fresche), una stagione calda che va da febbraio a maggio (con temperature anche oltre i 40°C e alto tasso di umidità e senza piogge) e una stagione delle piogge, con caratteristiche diverse a seconda delle diverse regioni, che inizia a giugno per terminare a ottobre inoltrato.
Nelle zone meridionali non esiste una vera e propria stagione fredda poiché si passa subito da quella delle piogge a quella calda dal momento che il monsone che soffia sulle regioni che si affacciano sul Mar delle Andamane fa sì che le piogge terminino un paio di mesi dopo rispetto al resto del Paese.


Telefono

Per telefonare dalla Thailandia in Italia è necessario comporre lo 001 seguito dal 39, dal prefisso della città e dal numero desiderato. Le collect call sono piuttosto costose per chi le subisce per cui è meglio telefonare con le schede dalle cabine telefoniche. Esistono varie compagnie di telefonia mobile e tutte consentono il roaming; la copertura è buona nei centri urbani e nella maggioranza delle zone non urbane; in genere è sempre possibile effettuare telefonate dai cellulari, mentre si incontrano spesso difficoltà nell’invio (ma non nella ricezione) degli SMS. Di fatto, è decisamente più economico comperare una scheda locale che consente di chiamare l’Italia a costi irrisori.


Corrente elettrica

La corrente è a 220 volt come in Italia. Le prese sono generalmente analoghe alle nostre, ma ve ne sono alcune che necessitano di spine con poli piatti. Consigliamo di munirsi di trasformatore e adattatore.


Abbigliamento

Consigliamo di munirsi di abbigliamento leggero e comodo. Indispensabile anche un K-Way per gli improvvisi temporali. Quando si desidera visitare un tempio è bene indossare pantaloni lunghi e scarpe chiuse (se non si hanno, si possono anche affittare sul posto). A nord, nelle zone di montagna, tra dicembre e febbraio può fare freddo e quindi si consiglia di munirsi di abbigliamento più pesante.


Mance

In genere nel conto degli alberghi e dei ristoranti è incluso un 10% per il servizio. Quando non risulta compreso nel conto, si è soliti lasciare una somma di circa il 10-15%.


Acquisti

Troverete molte occasioni di shopping, sia nei mercati all’aperto che nei centri commerciali. In numerosi mercatini e negozi potrete trovare naturalmente, pietre preziose e gioielli, le lacche e le eleganti sete che vengono proposte con stupende sfumature di colore e gli eleganti abiti in cotone.


Tasse aeroportuali

È richiesto il pagamento di una tassa d’uscita aeroportuale di circa 700 Baht Thailandesi.
La maggior parte delle compagnie aeree di linea la include normalmente nei biglietti aerei.



Stai per viaggiare con Dimensione Turismo?
Compila il consenso al trattamento dei dati sensibili.